COME FUNZIONA UN SISTEMA ANTINCENDIO?

Il cuore dell’impianto di rivelazione incendio sono i rivelatori i quali individuano una alterazione nelle condizioni ordinarie di un determinato ambiente. La segnalazione arriva alla centrale di gestione che è in grado di interpretare l’informazione pervenuta e, nel caso, di attivare la procedura, che mette in allarme gli addetti all’emergenza antincendio dell’azienda e culmina – laddove presente – con l’entrata in funzione dell’impianto di estinzione automatica e di evacuazione.

I RIVELATORI NELL’IMPIANTO ANTINCENDIO PROFESSIONALE

Per semplificare possiamo definire questi dispositivi gli occhi e il naso di un impianto antincendio. Occhi capaci di vedere in condizioni impossibili e olfatti estremamente più sensibili di quelli umani. Nulla può sfuggire al controllo di un rivelatore automatico.

Fondamentale è la progettazione dell’intero sistema: Elettrosystem mette a disposizione del Cliente la lunga esperienza nel settore della sicurezza antincendio.

In seguito a un sopralluogo sceglieremo i rivelatori più adatti alle vostre necessità. Ne esistono di diverse categorie, tra le quali:

  • rivelatori di fumo
  • rivelatori di temperatura
  • rivelatori di fiamma
  • rivelatori combinati (ad esempio ottico/termovelocimetrico)
  • rivelatori di gas
  • barriere ottiche TX-RX o a riflessione
  • sistemi ad aspirazione
  • cavo termosensibile

 

Un rivelatore ottico puntiforme individua un focolaio dalla presenza di fumo. Si dicono puntiformi perché ciascun dispositivo monitora un punto diverso di rilevamento in un determinato ambiente.

Anche una variazione della temperatura può indicare un principio di incendio. In questo caso i rivelatori possono scattare al superamento di una soglia preimpostata oppure analizzare la velocità con la quale la temperatura si sta alzando.

dispositivi di rivelazione all’infrarosso o ultravioletti possono invece scovare una fiamma anche in ambiente molto vasto.

Tutti i rivelatori, quando percepiscono una situazione di allarme, avvisano la centrale di gestione che avvia le procedure di sicurezza.

ALLARMI ANTINCENDIO

La prima reazione alla rivelazione di un incendio è la segnalazione dell’allarme agli addetti all’emergenza antincendio, affinché intervengano per verificare l’entità e la criticità della situazione.

La segnalazione è mirata, in quanto si attivano:

  • Avvisatori ottico/acustici
  • Trasmissione dell’allarme a distanza (in caso di luogo non presidiato)

Contestualmente, il sistema riesce a mettere in opera una serie precisa di interazioni che sono fondamentali per arginare il rischio di propagazione e favorire l’estinzione dell’incendio.

Ad esempio:

  • Blocco dell’impianto di condizionamento
  • Compartimentazione dei locali interessati all’evento
  • Attivazione di sistemi di estinzione automatica

Se la situazione è critica, gli addetti all’emergenza comandano la procedura di evacuazione con la conseguente attivazione di:

  • Sirene di allarme evacuazione
  • Sistemi di diffusione sonora

MANUTENZIONE

Sottoporre il sistema ad una scrupolosa manutenzione è importante quanto avere un buon impianto antincendio in azienda.

Elettrosystem si occupa anche di questo aspetto, nel rispetto delle normative vigenti, degli obblighi di adeguamento, e delle esigenze di sicurezza del Cliente.

Le verifiche semestrali ordinarie comportano le seguenti operazioni:

  • controllo e verifica dell’efficienza delle linee dell’impianto;
  • verifica funzionamento degli apparecchi rilevatori con test a campione, per ogni area e/o tipo, secondo quanto previsto dal costruttore e dalla norma UNI 9795 e EN54;
  • pulizia degli apparecchi rilevatori ove necessario;
  • verifica efficienza delle schede di uscita della centrale di gestione con relativa prova delle attivazioni (campane, sirene, magneti…).